Distorsione alla spalla: sintomi, rimedi e tempi di recupero

Distorsione della spalla

La distorsione alla spalla consiste in una lacerazione che provoca dolore e gonfiore acuto tali da compromettere la mobilità del paziente e inficiare sulla sua qualità della vita.

In questa breve guida ti parleremo di questo tipo di disturbo, dei sintomi da riconoscere e delle cause da individuare per procedere alla cura mirata di uno specialista che possa ridurre al minimo i tempi di recupero.

Distorsione alla spalla: cos’è e da cosa viene causata

Partiamo dal principio, tracciandone la struttura anatomica: la spalla è una regione del corpo trattenuta nella sua sede specifica grazie ad alcuni legamenti che collegano la clavicola a due protuberanze, una anteriore e l’altra posteriore. La distorsione della spalla statisticamente interessa più spesso quella anteriore.

Questo disturbo si verifica quando, a causa di un evento traumatico, i legamenti che connettono l’apparato muscolare a quello scheletrico vengono danneggiati e, quindi, spesso si lesionano. Nei casi più leggeri si può trattare di una semplice tendinite alla spalla che ha tempi di recupero minori. Nei casi più seri, invece, viene classificata in base ai suoi differenti livelli di gravità:

  • Primo grado: un disturbo lieve che provoca un eccessivo allungamento con conseguente stiramento del tessuto che, però, non risulta lacerato.
  • Secondo grado: un infortunio intermedio in cui possono occorrere delle lesioni e in cui spesso clavicola e spalla sono fuori dalla loro posizione originaria; si parla in questo caso di sublussazione.
  • Terzo grado: un infortunio molto grave, in cui il legamento può essersi compromesso gravemente o essere lacerato del tutto. Le articolazioni della spalla, in questo caso, sono separate e presentano lesioni di comprovata importanza.

La distorsione alla spalla e la lesione alla cuffia dei rotatori vengono spesso scambiate, pur trattandosi di due fenomeni molto diversi. Nel secondo caso, infatti, ci si riferisce ad uno specifico sistema muscolare che permette di tenere il braccio all’interno dell’articolazione della spalla.

Quali sono le cause?

Le cause che provocano la distorsione della spalla possono essere diverse: 

  • Traumi da attività sportiva ripetitiva o violenta: si tratta del caso, per esempio, di football americano o rugby;
  • La ripetitività di un movimento continuativo e scorretto che coinvolge direttamente la spalla;
  • L’usura dovuta all’avanzare dell’età soprattutto durante la fase geriatrica della nostra vita.

Spesso è possibile evitare le distorsioni tramite una serie di accorgimenti come un adeguato riscaldamento muscolare nei casi di attività sportiva ripetuta. Attraverso questi semplici esercizi si può incrementare l’apporto di sangue alle articolazioni, rendendole più flessibili e preparandosi così ai movimenti innaturali che potrebbero causare problemi. 

Sintomi e diagnosi

Come si può tuttavia riconoscere una distorsione? Questo tipo di disturbo si manifesta attraverso una serie di sintomi: 

  • Mialgia e dolore acuto alla zona interessata;
  • Rigidità articolare;
  • Gonfiore e presenza di ematomi sulla pelle in corrispondenza della spalla;
  • Emissione di suoni strani come gli scricchiolii quando si prova a muovere la spalla;
  • Ridotta mobilità.

In presenza di uno o più di questi sintomi della distorsione alla spalla è consigliabile prenotare un appuntamento presso uno dei nostri centri per assicurarti di non peggiorare la situazione e per l’elaborazione di una corretta diagnosi del tuo caso, che solitamente avviene attraverso:

  • Un esame obiettivo con racconto dettagliato della storia clinica del paziente, delle sue abitudini, del trauma che presumibilmente ha provocato il problema;
  • Una risonanza magnetica per confermare i sospetti e indagare l’entità del danno;
  • Una tac, se il caso specifico necessità di un esame più approfondito.

Solo uno specialista può effettuare una diagnosi corretta prescrivendo la terapia migliore per questo disturbo e portando ad una totale e piena riabilitazione del paziente, attraverso trattamenti come fisioterapia, tecarterapia o altre tipologie di cure.

Distorsione spalla: cura e tempi di recupero

Trattare la distorsione alla spalla nel migliore dei modi è l’unico modo per evitare conseguenze a lungo termine come l’indebolimento progressivo dell’articolazione con conseguente alta probabilità di recidive.

Non appena occorre il fenomeno traumatico bisogna interrompere l’attività sportiva, mettersi a riposo e prendere appuntamento per una visita. In caso di dolore forte, bisognerà applicare del ghiaccio e immobilizzare l’arto e, se necessario, il medico potrebbe decidere di prescrivere anche farmaci analgesici, antinfiammatori e antidolorifici per ridurre i sintomi e l’infiammazione

In una seconda fase potrebbe essere richiesto al paziente di sottoporsi autonomamente ad una serie di esercizi riabilitativi per accelerare i tempi di recupero evitando, in questo modo, anche nuovi traumi o ricadute.

Un ruolo fondamentale è svolto dal fattore tempo: intervenire velocemente, recandosi subito da uno specialista, permette di ridurre i tempi di recupero, che oscillano tra i 10 e i 40 giorni, migliorando considerevolmente anche la qualità del trattamento. 

Nei casi più gravi però, per risolvere la distorsione della spalla, è necessario intervenire in modo chirurgico e, successivamente, con una fisioterapia mirata al recupero delle funzionalità dell’arto.

Kinesis SPort: Il percorso riabilitativo

Nei centri Kinesis Sport i nostri fisioterapisti trattano spesso problemi relativi alla spalla. Si tratta infatti di una articolazione delicata che si può lesionare facilmente soprattutto durante l’attività sportiva o a causa dell’età avanzata. Per questo motivo siamo preparati ad affrontare ogni tipo di infortunio, che si tratti di una lussazione o di un trauma più serio che interessa anche i legamenti.

In base al tuo problema ti proporremo un percorso di riabilitazione personalizzato che possa permetterti di tornare alla tua vita con serenità nel minor tempo possibile. Dopo aver valutato la gravità della situazione, e la tua storia clinica, valuteremo anche se includere nel programma riabilitativo altre terapie da affiancare alla classica seduta di fisioterapia.

Se, ad esempio, la tua lesione fosse più grave del previsto siamo in grado di offrirti un servizio completo di assistenza integrando anche altri trattamenti complementari che possano permetterti di accelerare il recupero. Presso il centro Kinesis Sport è infatti possibile effettuare terapie specifiche in grado di velocizzare il processo di guarigione: onde d’urto, terapia con ultrasuoni e tecarterapia sono solo alcuni dei trattamenti che possiamo fornirti per recuperare più in fretta dal tuo infortunio alla spalla.

Desideri prenotare un appuntamento?

Rivolgiti ad uno dei nostri Centri Kinesis Sport sparsi per tutto il territorio della Lombardia.

Per maggiori informazioni sui nostri servizi chiamaci al numero 0395 989830.

CHIAMA ORA
Preferenze Privacy
Quando visiti il ​​nostro sito Web, è possibile che vengano memorizzate informazioni tramite il browser da servizi specifici, solitamente sotto forma di cookie. Qui puoi modificare le tue preferenze sulla privacy. Tieni presente che il blocco di alcuni tipi di cookie potrebbe influire sulla tua esperienza sul nostro sito Web e sui servizi che offriamo.