Riabilitazione sportiva dopo infortunio

Riabilitazione sportiva fisioterapia

La riabilitazione sportiva dopo un infortunio consiste in una serie di trattamenti fisioterapici mirati al ripristino delle funzionalità motorie dell’atleta. Gli infortuni sportivi rappresentano infatti uno dei maggiori rischi per chi pratica attività fisica sia a livello agonistico sia a livello amatoriale.

Cosa fare dunque in caso di infortunio per favorire il recupero muscolare e tornare in fretta all’attività fisica? Ecco i principali trattamenti fisioterapici per guarire nel minor tempo possibile.

Cosa fare dopo un infortunio sportivo

Nel caso in cui si presentino dolori improvvisi durante una sessione di allenamento o dopo una gara (come strappi, contratture, crampi e tensioni muscolari), è bene recarsi subito da un medico specialista per un consulto. Il medico, informato della storia medica del paziente, lo sottoporrà ad una serie di esami diagnostici per cercare di individuare la radice del problema e poi lo indirizzerà verso la terapia corretta.

  • Se si tratta di dolori muscolari, rigidità articolare o infiammazioni tendinee, spesso si fa ricorso ai trattamenti fisioterapici, come la kinesiterapia o il massaggio sportivo post-infortunio.
  • Nei casi più gravi, invece, come in seguito a fratture ossee o distorsioni, si potrà intraprendere un percorso di riabilitazione motoria per aiutare l’organismo nel suo naturale processo di guarigione.

Come prevenire gli infortuni

Come sempre, la miglior cura è la prevenzione. Per prevenire traumi muscolari durante l’attività fisica si consiglia di seguire alcuni utili accorgimenti: 

  • Riscaldati sempre con grande attenzione: dedicaci del tempo e non pensare mai che sia sprecato;
  • Ascolta il tuo corpo: quando è affaticato riduci il carico;
  • Idratati con costanza: il tuo corpo ha bisogno di acqua e sali minerali soprattutto quando è sotto stress;
  • Se hai un dolore, rivolgiti subito ad un medico: indaga per evitare che la situazione possa degenerare. 

Riabilitazione sportiva: come funziona?

Solitamente in fase riabilitativa bisogna seguire una serie di passaggi: superare la fase di gestione del dolore, recuperare gli schemi motori e riacquisire il normale tono muscolare sono passaggi importanti per raggiungere l’obiettivo finale. In un secondo momento si affronterà la riabilitazione sport-specifica, in cui l’atleta recupererà tutti i movimenti e i gesti tipici dell’attività che svolgeva prima dell’infortunio. La riatletizzazione è un passaggio necessario per tornare alla normalità.

Quando è necessaria?

Nella pratica sportiva gli infortuni che occorrono possono essere di diversa matrice; esistono gli eventi di natura sporadica ed improvvisa e quelli cronici. Quelli che accadono più frequentemente sono:

  • Distorsioni: occorre in seguito ad un movimento brusco o sbagliato, ricadendo in modo scorretto da un salto, per esempio. Le distorsioni sono classificate in 1°, 2° e 3° grado, a seconda se le capsule e i legamenti articolari coinvolti. Ogni grado ha un tipo di riabilitazione dedicata.
  • Contratture e strappi muscolari: si tratta di lesioni muscolari provocate dalla contrazione involontaria e improvvisa di una specifica zona del corpo. Si può interpretare come un atto di difesa del nostro corpo, messo in atto quando il tessuto muscolare viene sovraccaricato eccessivamente a causa di uno sforzo fisico eccessivo.
  • Rotture: la rottura di un arto è uno degli infortuni più gravi che possano accadere in caso di attività sportiva; che si tratti di un braccio, di una gamba o di un polso, l’intervento medico deve essere immediato per evitare che la situazione possa aggravarsi ulteriormente. 

Dolori cronici: quando rivolgersi allo specialista?

Esistono anche una serie di dolori cronici che possono subentrare durante la pratica sportiva e che possono necessitare di una fisioterapia specifica, nel caso in cui siano legate a patologie particolari. Rivolgersi ad un ortopedico, un osteopata o un fisioterapista sportivo potrebbe essere necessario se avverti:

  • Dolore durante e dopo l’attività
  • Disabilità funzionale 
  • Difficoltà motorie
  • Gonfiore 
  • Rossore

Le possibili cause di questi fastidi potrebbero essere collegate a patologie croniche come:

  • Tendinosi
  • Peritendiniti (tenosinoviti)
  • Patologie da sovraccarico delle articolazioni
  • Patologie neurodegenerative

Riatletizzazione sportiva post-infortunio

La riatletizzazione sportiva passa solitamente per la fisioterapia ed è un processo che ha tempi e connotazioni diversi a seconda del paziente. Ecco i tre trattamenti più efficaci per favorire la guarigione post-traumatica.

Tecarterapia

Si tratta di una tecnica che prevede l’azione combinata tra il massaggio manuale e l’elettromedicale della Tecar al fine di ottenere il recupero delle funzionalità, mediante speciali tecniche di stimolazione termica. La Tecar è un dispositivo di calore applicato sulla parte lesa che incentiva la microcircolazione e la temperatura interna, favorendo la vasodilatazione. 

Massoterapia

È una terapia manuale che si esprime attraverso il massaggio di determinate zone del corpo per ridurre dolori e tensioni muscolari o articolari. Sono manovre complesse che richiedono competenze specifiche per incentivare la riduzione del dolore e il recupero della mobilità articolare e muscolare. Tra le pratiche più diffuse ci sono la frizione, lo sfioramento e la percussione.

Kinesiterapia

Si tratta di una tecnica utilizzata su chi ha subito un trauma, spesso seguito da un’operazione chirurgica. Può essere eseguita manualmente o tramite l’impiego di macchinari specifici con approcci che possono includere la ginnastica posturale, l’elettrostimolazione e la rieducazione motoria. Il trattamento può essere attivo o passivo: nel primo caso sono presenti esercizi fisici per il paziente, mentre nel secondo caso sarà lo specialista a guidare i movimenti.

La scienza legata alla fisioterapia per la riabilitazione sportiva è molto vasta: esistono moltissime tecniche che si adattano ad ogni tipologia di paziente e storia medica. Per sapere quale potrebbe essere la migliore per te, puoi contattare il nostro Centro Fisioterapico Kinesis Sport: trovi le nostre sedi sul territorio lombardo a Monza, Bellusco, Gessate, Agrate Brianza e Trezzano Rosa.

Per richiedere una prima visita con i nostri ortopedici specialisti o per intraprendere un percorso di riatletizzazione post-trauma non esitare a contattarci. Chiamaci al numero 0395 989830 oppure scrivici online per prendere appuntamento.

CHIAMA ORA
Preferenze Privacy
Quando visiti il ​​nostro sito Web, è possibile che vengano memorizzate informazioni tramite il browser da servizi specifici, solitamente sotto forma di cookie. Qui puoi modificare le tue preferenze sulla privacy. Tieni presente che il blocco di alcuni tipi di cookie potrebbe influire sulla tua esperienza sul nostro sito Web e sui servizi che offriamo.